Con l'aumemto di dispositivi elettronici che funzionano da piattaforme per vedere programme televisivi, le speranze di chi prevedeva un aumento in popolarita' della cosiddtta TV Everywhere (TV dappertutto) sono finalmetne esaudite.

Secondo quanto riportato nell'indagine di mercato Digital Video: Three Screens and Beyond publicato da Parks Associates, il 15-30 per cento delle unita' familiari che sono abbonati ad un servizio di broadband sono interessati nel sesrvizio che permetta di vedere la TV attraverso molteplici dispositivi, inclusi Tablets, smartphones, e

dispositivi connessi. Un interesse simile e' stato riscontrato in Spagna e in Italia, dove gli utenti si sono dimostrati piu' interessati che Germania o negli Stati Uniti.

A proposito della richiesta di questo servizio negli Stati Uniti, il direttore della ricerca di Parks Associete ha detto: "Negli Stati Uniti, Netflix Watch Instantly sta avendo un grosso impatto sulle nuove trends televisive, con circa il 22% delle famiglie con un' abbonamento broadband che utilizzando gia' questo servizio, rappresentando una fetta maggiore di chi utilizza invece si serve dei negozi di Blockbuster.

L'analista sostiene che i fornitori di telefonia ed internet potranno sicuaramente capitalizzare su questo aumento interesse verso la TV Everywhere fornendo aggiunte agli attuali pacchetti che possano soddifare la loro clientele. Secondo i dati riportati, circa in 15 – 30% di chi ha acquistato un servizio di broadband e' disponibile a pagare in piu' per otterenere tale servizio.

Tuttavia, da un punto di vista di ritorni economici, la diffusione di questa nuova trend, non si tradurra' direttamente in un aumento di ARPU(ricavo medio per utenti)

Per esempio, un terzo delle unita' domestiche che hanno delle broadband si sono di chiarate propense a cambiare provider che offra il servizio di TV

Everywhere gratuitamente, mentre il 10-20% rimarrebbecon lo stesso provider se iniziasse ad offrisse la TV Everywhere come parte del pacchetto di abbonamento.

"Puoi certamente iniziare ad offrire il servizio della TV Everywhere a pagamento a meno che nessun competitore nel settore lo offra gratuitamene" ha aggiunto Barret.

QUesto e'un grande esempio di come le dinamiche economiche vadano e di quanto le scelte di un player del settore siano condizionate da quelle fatte dalla concorrenza. Se uno dei competitori comincia ad offrire lo stesso servizio gratis, gli altri dovranno adattarsi se non vogliono perdere I loro clienti" Barret ha citato come esempio la Fox che ha recentemente imposto ai suoi utenti di pagare per accedere ai contenuti televisi. Il risultato si e'visto nell'aumento di contenuti media scaricati illegalmente tramite i siti torrent.